Crociera al polo nord: un’avventura estrema per chi ama il freddo

Oggi giorno le mete che riescono a sorprendere sono poche, soprattutto per chi è abituato a viaggiare in lungo e largo per il mondo. Ecco però che arriva la soluzione giusta: una crociera al polo nord, che diventa la vacanza con la V maiuscola da vivere in maniera assolutamente rivoluzionaria. È la soluzione ideale per chi cerca nuove e originali esperienze.

Ad agosto 2016 le cose sono andate anche oltre con la nave da crociera Crystal Serenity: è avvenuta la prima traversata per il polo nord (non senza polemiche) che partiva dall’Alaska e raggiungeva New York in 32 giorni. I prezzi richiesti ai partecipanti andavano dai 20 mila ai 120 mila dollari e in breve tempo tutti i posti sono stati venduti. Si dice che nel 2017 ne verrà organizzata un’altra.

Questo alternativo modo di fare crociere attira sempre più persone che, anche se non fanno la vera e propria traversata come quella del Crystal Serenity, ne scelgono di molto simili. Sono crociere per i mari del nord e richiamano tutte quelle persone disposte a rinunciare a caldo e sole per raggiungere orsi polari e orche assassine.

 

Le Proteste degli Ambientalisti

orsi polari

Fare crociere al polo nord (come anche la traversata dell’Alaska) è un’esperienza sicuramente entusiasmante. Non è giusto però sottovalutare quello che gli ambientalisti dicono da anni, ossia che la flora e la fauna risentono non poco del passaggio delle navi. Ciò che a noi può sembrare un modo di vedere qualcosa di nuovo, per l’ambiente risulta essere qualcosa di impattante e sconvolgente. Già i ghiacci del Polo Nord risentono del riscaldamento globale (è proprio grazie allo scioglimento dei ghiacci che è possibile navigare le sue acque), se andiamo a disturbare la normale quiete che di solito ricopre queste zone, cosa potrebbe succedere? Secondo gli organizzatori, l’impatto è comunque minimo, quindi se pensate di fare una crociera nei mari del nord, dovete forzatamente credergli…

 

Una crociera al polo nord a bordo di un rompighiaccio

Se state pensando di fare una crociera al polo nord o per i mari del nord, aspettatevi sorprendenti rompighiaccio riadattati o anche la classiche navi da crociera con però lo scafo appositamente rinforzato. Sono mezzi attrezzati di tutti i comfort, come palestre, saune, biblioteche e ovviamente non mancano ristoranti e bar. Il prezzo, benché stia diminuendo con il passare degli anni, rimane ancora molto alto (da poco meno di 2000 dollari agli oltre 30mila a persona) e non tutti possono permetterselo. Tra i viaggiatori delle diverse popolazioni, la crociera al polo nord è molto ambita da cinesi e giapponesi, anche se non mancano ovviamente avventurieri da tutto il mondo.

Può essere un alternativo viaggio di nozze, un’avventura da affrontare tra lo stretto abbraccio del proprio partner, lungo un percorso tra distese di ghiaccio e paesaggi silenziosi capaci di infondere meravigliose sensazioni.

 

Perché scegliere una crociera al Polo Nord?

La natura incontaminata, l’emozione di un’alternativa  vacanza che difficilmente qualcun altro può aver fatto sono solo alcune ragioni per cui vale la pena scegliere la crociera al polo nord.

Oltre ai sopracitati animali polari, si possono vedere nel proprio habitat foche e trichechi, oltre alle balene polari. Si trovano anche singolari scorci di fauna e scenari a dir poco mozzafiato.

Le immersioni al polo nord sono un altro motivo per vivere un’emozione che è impossibile provare altrove e sono molti i sub che cercano di organizzarsi per fare questa esperienza almeno una volta nella vita.

Un viaggio quindi in mezzo alla natura, senza l’abituale caos, le feste e l’abbronzatura tipici dei posti caldi, ma dove quello che ci circonda è una delle migliori esperienze da fare nella propria vita.

Fonte foto: nuovetendenze.net, www.guidadiviaggio.it

/ Questo potrebbe interessarti:

Seguici

Tutti i diritti riservati © Marktplatz Mittelstand GmbH & Co. KG 1996-2017