10 Percorsi Escursionistici In Italia Per Vivere Emozioni Uniche

Caratterizzata da un’abbondanza di bellissimi sentieri da esplorare, l’Italia è un paese in cui gli escursionisti e gli amanti della natura possono divertirsi a fare straordinarie esperienze. I periodi migliori che vengono consigliati dagli esperti per fare le escursioni sono la primavera e l’inizio dell’autunno, che offrono un clima ideale allo scopo (non è troppo caldo, né troppo freddo).

Tra i tanti disponibili, noi abbiamo scelto 10 percorsi escursionistici che vanno dalle Alpi fino alla Sicilia, perfetti per chi vuole provare esperienze uniche e indimenticabili.

 

1. Parco Nazionale Gran Paradiso, Valle d’Aosta

Non ha bisogno di grandi presentazioni, visto che il Parco Nazionale Gran Paradiso è uno dei parchi nazionali più famosi proprio per i suoi incantevoli percorsi tra le gigantesche montagne e le sceniche valli della Val d’Aosta. È ricco di flora e fauna e per questo è particolarmente consigliato agli amanti della natura. Sono 27 chilometri di percorso e non è un sentiero adatto ai principiati, ma solo agli escursionisti che hanno una certa esperienza.

2. Sentiero Azzurro, Cinque Terre

Il Sentiero Azzurro è un percorso escursionistico che collega i cinque borghi delle Cinque Terre. La sua caratteristica principale è la vista impareggiabile che offre sulla costa. Si snoda per 12 km attraverso ulivi, vigneti, scogliere e colline ed è un percorso che possono fare anche i non esperti di trekking.

3. Alta Via 1, Dolomiti

Attraversare le Dolomiti è sicuramente una sfida che prima o poi tutti gli escursionisti vogliono affrontare. L’Alta Via 1 è un percorso classico per gli esperti che vogliono vivere un’esperienza eccezionale che dura dai 10 giorni alle due settimane. Un percorso di 150 km tra i più bei scenari italiani tra pascoli, colline rocciose, malghe e una natura assolutamente incontaminata.

4. Sentiero della Ponale, Lago di Garda

Il Sentiero della Ponale è un piacevole percorso che qualsiasi escursionista può affrontare. Si affaccia sullo specchio del Lago di Garda ed è caratterizzato da una strada di ghiaia che attraversa fortificazioni risalenti alla seconda guerra mondiale, ma anche numerosi ristoranti e caffè caratteristici. È lungo circa 9,5 chilometri e l’unica accortezza da seguire è quella di fare attenzione ai ciclisti che seguono lo stesso sentiero.

5. Selvaggio Blu, Sardegna

Il sentiero Selvaggio Blu è considerato uno dei più difficili da affrontare in Italia, nonostante la lunghezza sia di soli 4,5 km. La motivazione è che è quasi necessario essere scalatori piuttosto che esperti di trekking, visto che ci si deve arrampicare. Un percorso avventuroso, emozionante, lungo insenature, grotte e fiumi che tolgono letteralmente il fiato. È un sentiero che non ha nessun tipo di segnalazioni quindi è consigliata una guida turistica per motivi di sicurezza.

6. Il Sentiero degli Dei, Costiera Amalfitana

Il Sentiero degli Dei è un percorso perfetto per i romantici che amano passare tra giardini di limoni, erbe aromatiche e colline in fiore. Sono poco meno di 10 km e percorre i Monti Lattari passando tra la Costiera Sorrentina e quella Amalfitana. Considerato uno dei più bei percorsi escursionistici del mondo, è fattibile anche dagli escursionisti principianti.

7. Valtellina, Lombardia

Un esclusivo sentiero che si svincola nel cuore delle Alpi, che offre un’ampia varietà di terreni utilizzati per le varie attività. Dallo sci al trekking, ma anche il rafting e l’equitazione. Non è un percorso semplicissimo da fare. Soprattutto in alcuni punti è consigliata una guida turistica per poter così conoscere meglio le differenti caratteristiche della zona, visto che è un eccezionale percorso lungo ben 200 chilometri!

8. Stromboli, Sicilia

Quello di Stromboli è un altro percorso non semplicissimo, anche se molto più breve del precedente. Sono infatti meno di 8 chilometri, ma si svincolano in salita fino a raggiungere una vetta spettacolare con una vista sul mare incredibile. Chi ha già fatto un’esperienza simile, consiglia di fare questo percorso di trekking al tramonto, quando i colori sono al massimo della loro bellezza e il viaggio di ritorno diventa un’avventura da fare con le torce elettriche.

9. Corno Grande, Abruzzo

Anche Corno Grande in Abruzzo è un sentiero di 9 chilometri piuttosto complesso da affrontare visto che è la vetta più alta dell’Appenino. La strada è incidentata e non agevole, ma offre un panorama di formazioni rocciose, immense distese di fiori di campo e branchi di camosci e stambecchi. Una volta arrivati in vetta, si può godere di un’indimenticabile vista sul mare Adriatico e sulla valle. Percorso consigliato solo agli esperti di trekking.

10. Etna, Catania

Un percorso da seguire provando qualche brivido, visto che l’Etna è sempre un vulcano attivo. Ci sono delle limitazioni per chi ha problemi di asma, a causa dello zolfo presente nell’aria, per i vivaci venti e anche per l’altezza che si raggiunge (la cima si trova a oltre 3.000 metri sul livello del mare). Un trekking non adatto a tutti, ma solo agli esperti che vogliono vivere un’avventura divertente ed emozionante camminando su un fiume di lava fumante.

 

Fonte Foto: www.ecoturismonline.net

/ Questo potrebbe interessarti:

Seguici

Tutti i diritti riservati © Marktplatz Mittelstand GmbH & Co. KG 1996-2017